Hello, is this thing on?

8 Mar

Moritz VonOswald e Mark Ernestus, anno 1993. I due si incontrano per dare vita ad un’entità schizofrenica che nell’arco di pochi anni pubblicherà dischi, esclusivamente su vinile, che porterà nell’olimpo i loro nomi.
Dubtechno o minimal techno, sono solamente definizioni, perchè il suono peculiare e primigenio dei berlinesi fonda una corrente, assieme alle prime release di Hawtin come Plastikman, che si contrapporrà fortemente nel suono ma non nelle intenzioni al movimento techno Detroitiano.
Crescendo strumentali e microvariazioni, un minimalismo che non si è mai nascosto dalle sue origini “avant”, degli studi sulla reiterazione e la sommazione, che crea un magma sonoro compatto, che viaggia con la stessa forza di un treno seppur mantenendo una glacialità che diventerà distintiva di questa musica.
I due pubblicheranno con pseudonimi sempre diversi e sempre per pochissime release: Quadrant, Phylyps, Maurizio, Radiance… mostrandosi raramente in prima persona, conducendo una vita schiva e allestendo a Berlino Hardwax: negozio-ufficio-sede della loro etichetta omonima.
Nel 1996 raccolgono i singoli in un unico CD, ma in versioni editate che ritengo leggermente inferiori, pur rimanendo a livelli stratosferici.
Negli anni ’90, la decade dell’esplosione elettronica, questi due signorotti sono tra le menti più geniali ed importanti, ed è un delitto non conoscerne la produzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: