Amy, casa del vinello

2 Nov

Al Corriere dicono che non era in grandi condizioni, a me non è sembrata peggio di tanti altri che ho visto nella vita. È anche vero che ho il passato che mi merito.

L’unica cosa che mi lascia perplesso è un mio stesso pensiero guardando la sua esibizione “lei canta… e i negri ballano”. I negri ballano, ma come ballano?

Annunci

2 Risposte to “Amy, casa del vinello”

  1. ceci venerdì 2 novembre a 5:11 pm #

    Questo servizio è la fiera delle banalità.
    Nono credo fosse ubriaca, lei ha cantato con la sua solita aria sfavata, che ormai è parte più del personaggio che del fatto che potrebbe aver bevuto, e per me, se avesse bevuto saprebbe stata molto più sprint. C’è da dire che la sua aria da “ovvìa, canto giusto per farvi un favore” se la può risparmiare, che il mondo della musica sta bene anche senza la sua faccia da culo e la sua cofana.
    Se voleva fare l’alternativa non doveva far passare i video da Mtv, non doveva accettare la candidatura e non doveva presentarsi.
    La serata sarebbe andata avanti anche senza.

  2. bebo venerdì 2 novembre a 5:23 pm #

    ONORE a Dave Groll che l’ha presa per il culo subito dopo la premiazione mentre brandiva una bottiglia di birra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: