Tette cacca figa pipì, Luttazzi

11 Dic

Daniele Luttazzi con Decameron è stato sospeso dalla programmazione. Lo sappiamo, se ne sta parlando parecchio.
Campo Dall’Orto, direttore di rete, ha deciso che non era il caso di andare avanti, per colpa di una battuta recitata durante lo show, riguardante Giuliano Ferrara a cui si pisciava e cacava addosso mentre la Santanchè frustava i presenti (qui il file).
In effetti il linguaggio non era dei più puliti, è vero però che Luttazzi lo utilizza e lo ha utilizzato sempre, tanto è vero che questa battuta è nel suo ultimo monologo “Come uccidere causando inutili sofferenze”, ed è vero inoltre che la chiusura della frase estrapolata dalla battuta è davvero offensiva ma ricollocata nel suo contesto rimane quel che è: una battuta riuscita e divertente che ricrea qualcosa di effettivamente più schifoso della guerra in Iraq. Ferrara, per sua ammissione, non si è nemmanco offeso. Perchè chiudere Decameron allora? Una congiura catto-pluto-giudaica? C’è chi dice “quasi”.
Dicono da La7 che questo è stato il motivo, ché Daniele non può prendersi certe responsabilità ed usare un certo tono (ehi, qualcuno ricordo a Dall’Orto che nella prima puntata Luttazzi ha fatto una tirata di 3 minuti buoni su come si sarebbe scopato Barbara Berlusconi, figlia di Silvio, quando ancora era minorenne. Altrochè Ferrara, cacca e frustino), e siccome Giuliano lavora persino nella stessa rete riscuotendo ampi successi non era davvero educato tirarlo in mezzo. Insomma, la direzione di La7 si faceva voce di Ferrara esprimendosi però del parere opposto della presunta vittima dello sberleffo.

A quanto pare però La7, in un moto inquisitorio, avrebbe cercato di distruggere il registrato e l’inedito di Decameron mandando qualcuno ad occuparsi dei nastri. Per il sottoscritto un filo eccessivo come riflesso alla sospensione del programma, già sufficiente, ma è lo stesso Luttazzi che ipotizza una censura preventiva riguardante il monologo dell’ultima puntata, in registrazione proprio durante lo scoppio del caso, che avrebbe trattato l’enciclica rilasciata dal Papa di recente. Insomma, il complotto di cui prima.

Amo Luttazzi e sono coscientemente di parte, sono anche una persona quotidianamente incline alle battute e alle prese per il culo, sono un piccolo rompipalle e molti – purtroppo per loro – possono confermarlo, perciò trovo davvero stupida ed insensata la sospensione del programma. Soprattutto la sera del giovedì dopo la replica, dunque a scoppio ritardato un po’ più che sospettabile. Luttazzi in questo mese di programmazione ne ha dette e fatte molte, non è certo la battuta incriminata quella più tagliente sfoderata nelle puntate e credo che, interpellato Ferrara tuttaltro che sul piede di guerra, ci si sarebbe potuti dissociare, prendere le eventuali distanze dall’operato di Luttazzi, sottolineando che nel fornirgli il mezzo gli si forniscono le eventuali responsabilità. Si è scelto per un metodo poco ortodosso, discutibile e direi ingenuo per il polverone che ha sollevato. Sempre che non ci fosse dietro nulla.

Annunci

2 Risposte to “Tette cacca figa pipì, Luttazzi”

  1. mad_marco mercoledì 12 dicembre a 11:36 am #

    Condivido dalla prima all’ultima parola…

  2. Lenz mercoledì 12 dicembre a 9:23 pm #

    Dove firmare per sottoscrivere?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: