Archivio | marzo, 2008

Persone povere

29 Mar

Cornuto, sappi che quelli erano i miei dischi, tu puoi nasconderli, puoi riveniciarli, raschiarli, tenerteli o venderli, farne ciò che vuoi. Ma restano sempre i miei dischi, e a ricordartelo saranno sempre le mie maledizioni. Le mie maledizioni che si attaccheranno sulla copertina, dentro al booklet, sotto al disco, e le maledizioni si espanderanno tutto attorno, e quando sarai in motorino ti si spegneranno faro anteriore e posteriore in una notte tutta buia, mentre incroci un grosso TIR, guidato da un camionista ubriaco, morto di sonno e perdipiù inglese che per questo tiene la sinistra. Le maledizioni ti si attaccheranno al sellino che salterà via mentre starai salendo al volo, e un ferro nel culo ti insegnerà a non mettere il naso nei cazzi miei.
In più prego madre natura di infradiciarti di grappoli di emorroidi, di farti sputare sangue la mattina appena alzato, di spappolarti gradualmente il fegato, di farti sordo e muto ma non per sempre, che la voce ti venga sporadicamente per qualche secondo durante i quali sparerai delle cazzate immani.

Cornutazzo.

Roots Bloody Roots

26 Mar

Non è più solo la tensione urbana a far correre questa musica, ci si sta distanziando da ciò che è stato il periodo primitivo puntando dritti a qualcosa che non faccia parlare di sé solo per moda o per le affinità e divergenze dal trip-hop. Benga ci ha provato e ci è riuscito, ha messo sul piatto melodie proprie senza troppi rimandi roots e senza strafare in eccentricità, anzi, “Diary Of An Afro Warrior” è un disco spiazzante e molto bello nella sua sostanza consistente e linda.

Mettiamola così, da un lato ci sono Burial e Shackleton che provano a buttare lo sguardo molto oltre l’orizzonte, realizzando dischi paranoidi e fascinosi, una specie di alta cucina del dubstep; Benga è il vicino di casa che cucina sempre le stesse tre cose, ma ti guarda con quella faccia da “non ti verranno mai così bene” e ogni volta ti stupisce con poco. Onore a lui e alle cose semplici ed efficaci.

Kick the bass

23 Mar

Big Boi feat. Andre 3000 & Raekwon – Royal Flush

Anticipazione dal nuovo disco di Big Boi “Sir Lusicous Left Foot”. Dagli anni ’90 ad oggi: dritti.

I can do it in the legna

18 Mar

1. Benga – Pleasure
2. Hot Chip – Ready For The Floor (Soulwax rmx)
3. Crookers – Knobblers
4. Plastic Operator – Home 2070 (Chewy Chocolate Cookies rmx)
5. Kid Cudi – Day ‘N’ Nite (Crookers rmx)
6. Loose Cannons – What Have You Done For Me Lately (Heavyfeets Get Stupid On The Dancefloor Dub)
7. Chemical Brothers – Salmon Dance (Crookers rmx)
8. Boys Noize – OH! (A-Trak rmx)
9. Daft Punk – Harder Better Faster Stronger
10. Azzido Da Bass – Dooms Night (Switch rmx)
11. Azzido Da Bass – Dooms Night (Crookers rmx)
12. Buy Now – Body Crash (Dirty South rmx)
13. Hijack – Part People
14. Donnie Brasco aka Johnny Depp – Che te lo dico a fare

SushiNoGoten – Cookin’ With

Everyday it’s 1992

15 Mar

Utah Saints- Something Good