Statistics deathmatch

10 Apr

Parlo raramente di politica su questi lidi, lo faccio molto più volentieri in radio o faccia a faccia. Però mi appassiona, è importante, mi piace il carosello di stupidaggini che porta dietro ogni campagna elettorale e questa del 2008 è stata una delle edizioni più involontariamente -forse- comiche che ricordi. Con il dott. Lenz ci siamo lanciati una mini sfida, provando di azzeccare i risultati del 13 e 14 aprile, per saggiare con mano se anche l’uomo della strada quale sono o un normale studente di scienze politche possono fare le veci di istutizioni che fanno del proprio lavoro la previsione del risultato elettorale. Giusto perchè crediamo che gli italiani siano abbastanza prevedbili, e che con un po’ di informazioni le cose si deducano piuttosto facilmente.

Per quel che mi riguarda, dovessi scommettere dei numeri direi questi:

PD – IdV: 35/40%
La Destra: 2/4%
Casini: 6/7%
PCdL: 0/2%
Sinistra Critica: 0/2%
Moratoria Aborto: 0%
PdL – Lega\Indipendenze: 40/45%
PLI: 0/1%
Consumatori: 0/1%
Forza Nuova: 0/1%
Socialisti: 0/1%
Sinistra Arcobaleno: 6/7%
Bene Comune: 0/1%

Plausibile, direi. Forse è alta la previsione del risultato per la Santanché e PCdL. La prima raccoglierà i fuoriusciti dalla fusione FI-AN, ma è difficile capire quanti saranno e quanti gradiranno una donna candidato. Per il PCdL ci sono scontri diretti con Arcobaleno e Sinistra Critica, con favore al vago riformismo di Bertinotti e minimo vantaggio verso Turigliatto. Sono comunque partiti, quelli tra lo 0 e il 3% che i malpensanti apostroferebbero con “voto disperso”, cosa a cui non mi sento di dare tutti i torti. Socialisti, Forza Nuova, Bene Comune e Consumatori, si commentano da soli. Giuliano Ferrara non pervenuto.

Per i due partiti maggiori:
PD avrà un elettorato da un lato molto convinto, coloro che hanno contribuito più o meno direttamente alla sua creazione, e dall’altro persone ancora leggermente indecise per alleanze e candidature piuttosto discutibili, ma incentivati dalla spinta riformista di altri.
PdL con al proprio interno AN è un piccola potenza al centro\sud, con ampissimi consensi nelle solite roccaforti. Questa fusione porterà via sicuramente elettori della ex-FI nelle regioni a prevalenza di sinistra, orientatisi su PD e Casini, e ai malinconici di AN orientati su La Destra, partito di derivazione sociale che sta sempre a cuore ad un certo modello di elettori.

Per i due partiti intermedi:
Sinistra Arcobaleno può vincere in alcune sezioni ma non avere il premio di maggioranza, dovrà dunque prendere la scia del PD e raccogliere coloro che non vedono di buon occhio la svolta “centrista” del nuovo schieramento cercando di avere i bonus su base locale.
Casini giocherà alla stessa maniera cercando di prendere i parecchi infastiditi dal berluscocentrismo e dalla scarsa cattolicità del PdL, contando le perdite maggiori al nord (Lombardia, Veneto, Piemonte, Friuli).
Quest’anno più che mai: indecisi (si parla del 6% da giocarsi, un bel po’), e molti astenuti sia sull’onta grilliana che dalla repulsione verso la partitocrazia e i suoi figliocci (in tal proposito, belle righe di Luca Sofri -quanto tempo!- qualche ora fa).

Annunci

3 Risposte to “Statistics deathmatch”

  1. dottlenz giovedì 10 aprile a 6:05 pm #

    Ti spiezo!
    Ad ogni modo la comicità di questa campagna, “per le palle che sparano che manco rimabalzano”, è (e spero che rimarrà) imbattuta.
    LaDestra è stata di assai difficile quantificazione… alla fine sono andato per sottrazione…
    Fico il tag MAGO ORONZO

  2. roccahc domenica 13 aprile a 12:37 pm #

    io dico solo: “uccidiamoli tutti” e con questo spirito entrerò nella cabina elettorale sperando che la mano di dio li punisca tutti

  3. bebo domenica 13 aprile a 1:04 pm #

    Potresti entrare nel seggio esclamando:

    Il mio nome è Gerda e non è con le chiacchere che uscirai dalla merda!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: