Tea Leaf Dancer

23 Mag

Nipote di Alice Coltrane e cugino di Ravi Coltrane, Steven Ellison è noto soprattutto come Flying Lotus. Il suo hiphop è l’emanazione diretta della leggerezza del proprio nome d’arte, e tra i tanti produttori che riprendono l’utilizzo di sonorità invecchiate assieme a Madlib e J Dilla forma un trittico di rara potenza. Così, tanto per calare qualche aspettativa ridotta.

Esce ora con Los Angeles, gira in versione più o meno definitiva seppur in qualità non eccelsa, ma se si è sufficientemente pazienti da resistere ci si può riempire le orecchie con i suoi beat precedenti: il disco d’esordio 1983 del 2006 racconta già di un uomo alle prese con una materia sostanziosa ma capace di maneggiarla con perizia, mentre l’ep Reset uscito lo scorso anno affonda ogni speranza dei concorrenti di poterlo scavalcare in qualche maniera. Tea Leaf Dancer è l’incrocio tra la marcezza di Tricky e la precisione di Hancock tutto virato dentro l’hiphop colorato di rosa dalla voce di Andreya Triana, che non sarà una bellezza folgorante magari, ma da una voce così ci si farebbe fare davvero di tutto. E quel beat poi è talmente placido, soffice e sornionamente nascosto che è un mezzo miracolo di semplicità apparente.

Tra poco arriverà il nuovo disco, potete già cominciare a vantarvi di conoscere l’uomo nero più interessante del 2008.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: