They’re calling from ’94

4 Giu

Acquisizione regione 1Deuce aka Marcel Dettmann + Shed hanno tirato fuori ufficialmente l’ep del loro progetto Deuce e, senza star troppo a sindacarci, è una delle uscite più techno che si siano sentite da tempo a questa parte (a parte il sempre delirante Alex Under). Bello è bello, però bisogna rendere giustizia a chi questo suono lo coltiva ancora oggi: Surgeon. In ogni caso ci accoda alle già sperticate lodi di Resident Advisor.

Deuce – Deuce EP

(Non esistono soluzione intere positive all’equazione)

Annunci

5 Risposte to “They’re calling from ’94”

  1. Raibaz venerdì 5 giugno a 9:43 am #

    Sarà che ho amici che mi facevano una testa tanta non solo con Surgeon, ma anche con la cricca olandesa della Audio Assault (i vari Bas Mooy e famiglia), ma a me suona vecchio e già sentito anche nell’ambito del revival dei technoni, che già di suo puzza di stantio come tutti i revival dei generi che non erano mai spariti.

    Come il grosso degli Ostgut e delle uscite della cricca del Berghain, mi sa di ampiamente overhyped, soprattutto da RA che ormai quando si parla di Dettman, Clock e famiglia cade nel fanboysmo più becero.

  2. bebo venerdì 5 giugno a 10:15 am #

    Alla lunga mi stanca, e devo darti ragione. Ieri ero un po’ tutto eccitato dalla cosa ma già oggi mi è sceso un po’.
    Forse il pezzo migliore è il terzo, che è talmente quadrato e ripetitivo che sembra quasi voler forzare lo stereotipo di quel suono lì. Mi ricordo anche di altri due della cricca olandese\francese ma cacchio non mi vengono i nomi in questo momento…

    Raib, cambiando un attimo discorso, il disco di Brendon Moeller (Wikkid Timnes) l’hai ascoltato? Come ti ci trovi con le cose così dubbate?

  3. Raibaz venerdì 5 giugno a 10:25 am #

    Sto sentendo ora i sample sul sito dell’album…non è per niente la mia tazza di tè, sono abbastanza allergico a Paul St. Hilaire e in generale al dubbone così giamaicaneggiante, però nel genere mi sembra molto ben fatto, soprattutto la seconda e la terza traccia, rarefatte e atmosferiche il giusto.

    E’ comunque roba assolutamente da ascolto, penso che in qualunque club del mondo suonare cose così scatenerebbe un lancio istantaneo di pomodori :)

  4. maxcar giovedì 11 giugno a 3:15 pm #

    scaricate il djset di surgeon in cina dal suo sito: una figata i cinesi che danno di matto in sottofondo, ma accanto ai remake degli Autechre e alla robba storica non mancano le strizzate d’occhio al Berghain (Planetary Assault System, Martyn che rimaneggia Efdemin o Scuba). Amici ahrarara

    io però, senza che si scada nella fanboya, domani Dettmann a Torino non me lo perdo: si parla di un set esteso per tutta la durata della serata, sei ore con un’ora di dubstep in peaktime, zoff che segna di nuca. Ho pure esteso la trasferta di lavoro al sabato per tutto ciò

  5. bebo giovedì 11 giugno a 8:03 pm #

    Supporto per Dettmann live, roba da abbracciare il subwoofer e maritarlo.

    Corro a scaricare il djset di surgeon. I cinesi che gliene danno con la legna non me li facico scappare manco morto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: