Il cattivo pt.3

30 Lug

Ci sono tante cose che non capisco e di cui -non capendole- mi disinteresso supinamente; ci sono alcune cose che non capisco perchè sono troppo tonto e occupato ad osservarmi l’ombelico; ma ci sono alcune cose che non capisco perchè sono loro a non farsi capire, vuoi perchè sono un po’ troppo “alte”, vuoi perchè sono delle vaccate clamorose senza senso.
Care reginette del burlesque, si, sto parlando di voi.
A casa mia quando una si spoglia si dice strip, quando una si spoglia e ciula si dice “baldracca”, quando una si spoglia e si ciula il presidente del consiglio si dice “patrizia d’addario”. Il burlesque –leggo– era una roba a mezza via tra il Bagaglino e il Bagaglino, dove c’erano momenti comici, momenti di ballo presunto e momenti in cui le signorine presenti sul palco si spogliavano pretestuosamente cercando di tirare per culo la c.d. sensualità. Da qualche anno in qua però mi dicono che il burleque è quella roba lì, dita von teese e le sue amiche, e io cazzo non le ho mai viste far niente di più che mostrare le chiappe o le tette. Vedo ogni tanto qualche buzzicona in reggi calze che spogliandosi fa ridere ma anche piangere ma anche “ho un vago senso di nausea” e mi spiegano che se ti metti la gonna nera con le frappe e un bustino rosso\rosa\paillettes-a-vostra-scelta e incominci a far vedere sempre un po’ di più allora è burlesque, che è un modo borghese per dire “quella fa vedere le sise”.
Si ma perchè? Cosa c’è di divertente nell’imborghesimento perbenista aka “mi spoglio ma ti dico che mi spoglio con ironia, qualsiasi cosa questo significhi”? Perchè una truccata pesante e con vestiti inadeguati in tv dice che fa burlesque e una truccata pesante e con vestiti inadeguati al Pepenero dice che fa la ballerina e una truccata pesante e con vestiti inadeguati se le sganci 100 sacchi dice che ti fa fare un giro? Io burlesque non ti capisco, non ti apprezzo e pure un po’ mi vergogno. Dita von Teese sarà pure una figa, ma se il burlesque era andare a vedere delle fighe allora tanto valeva chiamarlo “farsi le seghe”.

Annunci

3 Risposte to “Il cattivo pt.3”

  1. Giovanna D'Arco giovedì 30 luglio a 1:15 pm #

    all’orbita in via emilia tra reggio e parma con 50 bombe vai nel privè e ti puoi fare una sega senza che gli altri ti guardino.

  2. lflf giovedì 30 luglio a 6:41 pm #

    L’ironia è il male del secolo, cristo di dio.

  3. Frank UL lunedì 24 agosto a 8:47 pm #

    purtroppo viviamo in un mondo abbastanza normale troppo normale, costituito da una massa di segaioli e una massa di dominatrici a cui piace giocare con i segaioli, questo è lo status quo, questa è la normalità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: